Datori di lavoro: come prepararsi alla fine del periodo di transizione

Home / Blog / Datori di lavoro: come prepararsi alla fine del periodo di transizione

I lavoratori dipendenti provenienti da paesi dello Spazio Economico Europeo o dalla Svizzera che si sono trasferiti a vivere nel Regno Unito prima del 1° gennaio 2021, dovranno accedere all’EU Settlement Scheme prima del 30 giugno 2021 per continuare a vivere e lavorare in UK.

Se la domanda sara’ accolta, il richiedente otterra’ il settled o il pre-settled status, a seconda della durata della sua residenza nel Regno Unito, ottenendo percio’ il diritto a vivere e lavorare nel Regno Unito.

Se, invece, la domanda verra’ rigettata o non viene presentata entro il termine previsto, il richiedente potrebbe perdere il diritto a vivere e lavorare in UK.

I datori di lavoro dovranno, prudentemente, verificare e controllare lo status di immigrazione del proprio staff, per identificare quali dei suoi dipendenti dovranno presentare domanda per settled o pre-settled status.

A tal fine, e per evitare future interruzioni dell’attivita’ societaria, e’ opportuno che i datori di lavoro informino i propri dipendenti circa l’esistenza del Settlement scheme, benche’ non vi sia nessun obbligo giuridico che impone loro di farlo.

E’ importante che i datori di lavoro continuino ad adempiere ai propri doveri e non discriminino i lavoratori provenienti dall’Unione Europea, SEE o dalla Svizzera. Inoltre, i datori di lavoro non potranno richiedere ai propri dipendenti di provare il loro status in applicazione del Settlement Scheme fino al 1° luglio 2021.

Il visto Tier 2 (generale) non sara’ piu’ disponibile e sara’ sostituito dal visto per lavoratori qualificati. A partire dal 1° gennaio 2021, i datori di lavoro dovranno sponsorizzare i cittadini SEE o svizzeri che non hanno gia’ ottenuto settled o pre-settled status per poterli assumere.

Per poterlo fare, i datori di lavoro dovranno ottenere la licenza di sponsor. Se i datori di lavoro intendono assumere cittadini stranieri secondo il percorso per lavoratori qualificati a partire dal 1° gennaio 2021 e non possiedono una licenza, dovranno richiedere la licenza di sponsor il prima possibile, visto il numero sempre crescente di richieste che vengono presentate.

I datori di lavoro che sono gia’ in possesso di una licenza di sponsor per il percorso Tier 2 (generale) non dovranno ottenere una nuova licenza, in quanto sara’ a loro automaticamente riconosciuta la licenza per il percorso per lavoratori qualificati.

image_pdfDownloadimage_printPrint