Regno Unito: il visto per laureati

Home / Blog / Regno Unito: il visto per laureati

Il nuovo percorso per laureati è entrato in vigore dal 1° luglio 2021, offrendo agli studenti internazionali idonei un percorso flessibile non sponsorizzato per rimanere nel Regno Unito dopo la laurea.

Presenta alcuni vantaggi e svantaggi di cui i datori di lavoro e gli studenti dovrebbero essere consapevoli prima di decidere se sia l’opzione per loro più adatta. Ad esempio, in alcuni casi potrebbe essere più appropriato fare domanda per il visto per lavoratori qualificati dopo la laurea.

La pandemia ha spinto Home Office a modificare temporaneamente il requisito secondo cui un titolare di visto per studenti deve intraprendere i propri studi nel Regno Unito per ottenere un permesso di immigrazione nell’ambito del percorso per laureati.

In base ad una concessione dovuta alla pandemia di Covid-19, una persona che si trova nel Regno Unito grazie ad un visto per studenti potrà passare al percorso per laureati a condizione che presenti domanda dal Regno Unito e soddisfi i requisiti del percorso, fatta eccezione per quello che richiede la frequenza del corso di studi nel Regno Unito, e si applica una delle seguenti condizioni:

  • Lo studente ha iniziato un corso di 12 mesi o di durata inferiore nel 2020 o nella primavera del 2021 tramite modalita’ di apprendimento a distanza, presenta una domanda di visto per studenti con successo e arriva nel Regno Unito entro il 27 settembre 2021 o prima della scadenza del visto (a seconda dell’evento che si verifica per primo).
  • Lo studente ha iniziato un corso di 12 mesi o di durata inferiore nel 2020 o nel 2021, è già stato nel Regno Unito con il visto per studenti e torna nel Regno Unito prima della scadenza di tale visto.
  • Lo studente inizia un corso di 12 mesi o di durata inferiore nell’autunno 2021 o nella primavera 2022 ed entra nel Regno Unito con il visto per studenti prima del 6 aprile 2022 – cio’ include gli studenti sponsorizzati per completare solo l’ultimo anno del loro corso di studi nel Regno Unito.
  • Lo studente è sponsorizzato per un corso della durata superiore a 12 mesi e completa l’apprendimento a distanza nel Regno Unito o all’estero tra il 24 gennaio 2020 e il 27 settembre 2021, o l’apprendimento a distanza all’estero tra il 27 settembre 2021 e il 6 aprile 2022. Lo studente deve inoltre far ingresso nel Regno Unito prima della scadenza del visto per studenti se questo scade prima del 6 aprile 2022 (altrimenti sarà a lui richiesto di fare ingresso entro il 6 aprile 2022).

In ogni caso, lo studente deve presentare la domanda per un visto per laureati prima della scadenza del visto per studenti.

E’ importante che i datori di lavoro siano a conoscenza di questa concessione e di eventuali estensioni quando considerano le opzioni di immigrazione per una nuova assunzione, poiché talvolta, una persona che si trova fisicamente all’estero potrebbe essere idonea a presentare domanda nell’ambito del percorso per laureati. Se la persona sta studiando o ha recentemente completato una qualifica nel Regno Unito, potrebbe, percio’, essere idonea.

Coloro che sono idonei al visto per laureati possono presentare domanda solo dal Regno Unito e immediatamente dopo aver ottenuto il permesso di immigrazione come studente. Non è possibile passare al percorso per laureati da altre categorie di visti.

Pertanto, se al candidato viene offerto un lavoro a tempo determinato della durata inferiore a tre anni (per coloro che hanno conseguito un dottorato di ricerca) o a due anni (per tutti gli altri laureati idonei), potrà preferire il percorso per laureati ad un visto di lavoro sponsorizzato di durata inferiore.

Esistono vari scenari in cui una persona idonea può preferire utilizzare un’altra rotta.

Ad esempio, se alla persona è stata fatta un’offerta di lavoro a tempo indeterminato, potrebbe preferire passare direttamente al percorso per lavoratori qualificati in quanto tale visto offre al titolare la possibilita’ di ottenere il settlement nel Regno Unito, a differenza del visto per laureati.

Un altro motivo potrebbe essere quello di essere affiancato da un partner o da un figlio che non è stato incluso come soggetto a carico nel visto per studenti. Non è possibile per tali soggetti beneficiare del visto per soggetti a carico nell’ambito del percorso per laureati.

Vale anche la pena ricordare che se la persona intende continuare a frequentare un corso che potrebbe qualificarsi per la concessione del visto per studenti, dovrebbe presentare un’ulteriore domanda come studente. Questo perché, tramite il visto per laureati, non e’ possibile frequentare tali corsi.

I titolari di un visto per laureati appena assunti potrebbero voler passare ad un visto per lavoratori qualificati o ad altre categorie di visto che portano all’ottenimento del settlement, piuttosto che attendere la scadenza del visto per laureati.

Al fine di evitare potenziali malintesi, i datori di lavoro dovrebbero considerare fin dall’inizio se la sponsorizzazione sia una possibilità.

I datori di lavoro dovranno prendere in considerazione la possibilità di stipulare una policy per stabilire se, e in quali circostanze, sono disposti a coprire alcuni o tutti i costi di una domanda di visto per laureati per assumere nuovo personale.

Dovranno, inoltre, considerare i costi complessivi delle varie opzioni disponibili, che includono il costo di presentazione della domanda, immigration healthcare surcharge e immigration skills charge.

image_pdfDownloadimage_printPrint