Regno Unito: Lavoratori qualificati e avvio di una attività nel Regno Unito

Home / Blog / Regno Unito: Lavoratori qualificati e avvio di una attività nel Regno Unito

La risposta breve alla domanda se un lavoratore qualificato possa costituire una società nel Regno Unito contemporaneamente alla validità del suo visto è sì.

Tuttavia, sono necessari alcuni chiarimenti.

Il visto per lavoratori qualificati (in precedenza noto come Tier 2) consente ai cittadini stranieri di vivere nel Regno Unito e lavorare per un datore di lavoro in possesso della licenza come sponsor.

Il lavoratore qualificato sarà dipendente presso lo sponsor, e ciò gli consentirà di avere il permesso di soggiorno nel Regno Unito.

Ci sono però ulteriori disposizioni da tenere in considerazione.

Come si evince dalla guida di UKVI, i lavoratori qualificati possono gestire una propria attività sempre però che rispettino dei limiti orari e per attività simili a quelle svolte dall’azienda presso la quale sono già impiegati.

Non meno importate è tenere presente che i lavoratori che decidono di svolgere anche una propria attività, oltre a richiedere una consulenza fiscale, dovrebbero rivedere con attenzione il loro contratto di lavoro e le politiche aziendali per accertarsi che non sia vietato, o in contrasto con le regole interne alla società, svolgere attività ulteriori a quelle per cui sono stati assunti. Il mancato rispetto delle previsioni contrattuali e aziendali potrebbe avere conseguenze negative anche sul visto.

In conclusione, è possibile per un lavoratore qualificato avviare un’attività nel Regno Unito ma di fatto i casi in cui ciò avviene sono limitati, proprio in virtù delle restrizioni a cui si è fatto riferimento.

image_pdfDownloadimage_printPrint